La seconda vita solidale degli elettrodomestici

  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
  • Tempo di lettura:2 minuti di lettura
Al momento stai visualizzando La seconda vita solidale degli elettrodomestici

La salvaguardia dell’ambiente va perseguita in ogni sua forma. Una volta sembrava impossibile rigenerare gli elettrodomestici; questi, dopo, il loro periodo d’utilizzo, venivano portati in discarica.

Oggi, grazie a un progetto di CNA, HERA, Dismeco e BCC Felsinea gli elettrodomestici possono essere riparati e ritornare utili. Le prime lavatrici sono state donate a famiglie di profughi ucraini ospitate in provincia. Anche Bruno Pasquini era presente all’iniziativa.

fonte: Carlino Bologna

Lascia un commento