Al fianco di tutte le attività del territorio

  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
  • Tempo di lettura:2 minuti di lettura
Al momento stai visualizzando Al fianco di tutte le attività del territorio

25 marzo 2021 – Alcune settimane fa il sindaco Bruno Pasquini, a Bologna, è stato simbolicamente al fianco di tutte le attività del territorio ed in particolare ai ristoranti e bar che si trovano da tempo, a causa della pandemia, ad affrontare una difficoltà ed una pressione senza precedenti.

Mancati introiti per le continue chiusure, difficoltà con i propri collaboratori e fornitori ed un progressivo peggioramento delle prospettive se questa emergenza non dovesse accennare a fermarsi.
Siamo vicini a queste attività, spesso attività famigliari, che  nel nostro territorio stanno dimostrando caparbietà e coraggio nel proseguire il loro lavoro con dedizione e con la  professionalità di sempre.

Allo stesso modo nei giorni scorsi ha portato la vicinanza di Monzuno agli operai della Fiac e della Kemet, persone che rischiano di subire lo spostamento della produzione altrove lasciando la valle del Reno e del Setta senza due importanti realtà produttive.

Noi pensiamo che le istituzioni debbano partecipare, in questo difficile momento, alle manifestazioni per chiedere che la politica regionale e nazionale si faccia carico attivamente e concretamente dei problemi che la pandemia sta creando al tessuto economico.
Operai e ristoratori fanno parte dello stesso tessuto. Solo operando per la salvaguardia delle attività industriali si può garantire alle persone la dignità del lavoro e la possibilità di sostenersi. 

Al contrario, non cercando mediazioni e soluzioni e lasciando che le aziende abbandonino il territorio rischiamo sia lo spopolamento che la crisi dell’economia locale. 

Oggi è importante essere una comunità e unire le forze per salvarci e uscire dalla crisi pandemica. L’Appennino ha grandi risorse e lo ha dimostrato la scorsa estate accogliendo migliaia di persone che lo hanno scelto per le loro vacanze e per gli itinerari naturalistici e gastronomici; una rete di sentieri e di caratteristici borghi che abbracciano l’intera montagna bolognese.
Come ha ricordato il Presidente Mattarella nel suo discorso di fine anno: “Il nuovo anno deve aprirsi con fiducia, speranza e responsabilità, la stessa che dobbiamo avere nella consapevolezza che ognuno dipende dagli altri”.

Lascia un commento